Gli ingredienti per un ottimo impasto

Per produrre l’alimento simbolo della cucina italiana occorrono due ingredienti: la semola (o il semolato), l’acqua. La semola si ottiene dalla macinazione del grano duro; il semolato invece si ricava dalla macinazione e dall’abburattamento del grano duro ripulito dalle impurità, dopo l’estrazione della semola. L’acqua dovrebbe essere poco dura e tiepida; essa serve a formare l’impasto idratando l’amido e creando così il glutine. In un pastificio non possono mancare delle impastatrici per pasta che consentono l’automatizzazione della fase dell’impasto.

Le impastatrici sfarinatrici

La nostra azienda vi propone impastatrici per pasta adatte a ogni esigenza. Le impastatrici sono macchinari motorizzati costruiti con un basamento in acciaio inox su cui è montata una vasca impastatrice dotata di un albero completo albero sfarinatore. In base ai modelli la vasca ha una capacità che va da 25 Kg fino a 110 Kg di impasto finito; inoltre si può ribaltare di 45 gradi sul suo basamento. La vasca è fornita di una griglia di chiusura e apertura con diversi dispositivi di blocco (elettrico) per la tutela dell’operatore. Tutte le parti a contatto con l’impasto sono in acciaio inox. Ai lati della macchina ci sono dei comandi per la gestione dell’impastatrice.

I gruppi combinati

Il punto di forza di questi macchinari è che in un’unica macchina dalle dimensioni ridotte sono riunite varie funzioni che permettono un’alta produttività. Tutti i modelli combinati hanno una vasca impastatrice con albero smontabile (per facilitarne la pulizia) per la preparazione di impasti sfarinati.