Aprire un negozio di pasta fresca: tutti gli aspetti da considerare

La qualità paga sempre e aprire un laboratorio di pasta fresca in tempi in cui molti esercizi hanno dato forfait, si rivela un business vincente. E’ indispensabile, però, che il prodotto sia eccellente, che le macchine siano professionali e che il pastaio sia animato da una vera passione.

Formazione e passione

La pasta fresca non solo piace ma è anche un alimento legato alla tradizione che gratifica e fa bene alla salute. Se poi è lavorata da mani sapienti, diventa un piatto da cui strizzano l’occhio pappardelle, tagliatelle, tortellini e ravioli in grado di rendere felice i più golosi. Chi pensa di aprire un laboratorio di pasta fresca deve attrezzarlo con macchinari professionali che aiutano nella produzione artigianale e che, uniti ad una grande professionalità (quella che ci contraddistingue), permettono di soddisfare i clienti più esigenti. Immancabile anche una formazione specifica:  il primo passo per coloro i quali desiderano imparare questa arte è perfezionandosi nelle varie possibilità dei ripieni, nelle differenti preparazioni di paste. La mia esperienza insegna due scelte praticabili: quella dell’unicità, produrre pasta con colori, forme partiolari ha dato un valore aggiunto a quello che ha prodotto, riuscendo dove altri hanno fallito. La seconda scelta è quella di “seguire la strada già battuta” con questa scelta si hanno margini minori ma la certezza che il prodotto sia appetibile sul mercato.

Il laboratorio e le macchine

Un aspetto importante è la ricerca del laboratorio che dovrà avere una localizzazione strategica per evitare la concorrenza della grande distribuzione. La collocazione geografica non è, però, l’unico aspetto da valutare quando si vuole aprire un laboratorio di pasta fresca: le dimensioni dei locali, infatti, dovranno consentire la presenza del laboratorio vero e proprio e del negozio in cui verrà effettuata la vendita. Senza dimenticare le attrezzature tra cui la pressa impastatrice, le macchine per ravioli, gnocchi e cappelletti, il frigorifero e l’abbattitore che dovranno essere conformi a quanto richiesto dalla normativa. Cos’altro suggerire a chi vuole aprire un laboratorio di pasta fresca? Nel negozio dovrà esserci un banco refrigerato che manterrà inalterate le caratteristiche dei prodotti e, in un mix di tecnologia e stile, sarà il biglietto da visita del pastificio.

Il consiglio di Pasquale

In questa rubrica sento il dovere morale di aiutare tutte le persone che si affacciano o sono già nel mondo della pasta nel modo più opportuno, dandole i migliori consigli e la migliore esperienza frutto di oltre 30 di lavoro nei laboratori di pasta di tutt’Italia.

Abbiamo aperto (e purtroppo visto chiudere) più pastifici e laboratori di pasta più di chiunque altro nel sud italia, la nostra esperienza e competenza sarà messa a vostra disposizione per la gestione e l’apertura della vostra attività. Non sbaglieremo vi consiglieremo nel modo più opportuno facendo attenzione alla posizione del negozio, decifreremo il target di cliente ideale, e come (se ci sono) i vostri competitors si muovono sul mercato.

Il link

Aprire un negozio di pasta fresca è un gioco da ragazzi, il problema sorge nel momento in cui non avete idea di cosa fare nei momenti critici.  Non vi lasceremo mai soli, dandovi sempre un puntuale servizio di assistenza e aiuto sotto il punto di vista umano più che professionale.

http://www.cocozzabari.com/macchine-pasta/